Posti letto covid, Luca Sammartino chiede i dati reali: "Necessaria trasparenza"

Il deputato catanese all'Ars ha inviato una lettera ai direttori generali delle 17 aziende sanitarie ed ospedaliere di tutte le province della Sicilia per conoscere la situazione aggiornata delle terapie intensive

"L'emergenza sanitaria impone la massima trasparenza sui dati reali. I siciliani hanno diritto di sapere cosa sta avvenendo e cosa eventualmente non sta funzionando". Lo afferma il parlamentare regionale di Italia Viva e presidente della V Commissione ARS, Luca Sammartino che spiega: "come deputato regionale ho inviato una lettera formale ai direttori generali delle 17 aziende sanitarie ed ospedaliere di tutte le province della Sicilia per conoscere la situazione vera ed aggiornata delle terapie intensive e dei posti letto Covid". Il deputato Iv chiede ai dirigenti delle strutture sanitarie regionali la dotazione di posti letto di terapia intensiva Covid­19, distinti per P.O./struttura, con l'indicazione di quelli effettivamente attivati alla data del 20 novembre e di quelli in fase di attivazione/implementazione; la dotazione di posti letto per acuti/non intensivi Covid­19, egualmente distinti per P.O./struttura, con l'indicazione di quelli effettivamente attivati alla data del 20 novembre e di quelli in fase di attivazione/implementazione e i dati relativi alle comunicazioni sul monitoraggio dei posti letto Covid­19 trasmessi ad Agenas e/o ai competenti uffici e servizi del Dipartimento regionale Pianificazione strategica nell'ultimo trimestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento