menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pranzo di Sant' Elisabetta a Catania per la "Giornata mondiale dei poveri"

L’edizione 2020 del pranzo prevede una distribuzione di pasti da asporto per rispettare le disposizioni dell’autorità pubblica in materia di contenimento del Covid-19

Si terranno tra il 14 e il 15 novembre gli appuntamenti promossi dall’Arcidiocesi di Catania in occasione della IV Giornata Mondiale dei Poveri istituita da Papa Francesco a conclusione del Giubileo della Misericordia nel 2016. Gli eventi saranno ospitati presso il Santuario di S. Francesco d’Assisi all’Immacolata dei Frati Minori Conventuali di Catania in piazza San Francesco. La Giornata di quest’anno, che ha come tema “Tendi la tua mano al povero”, sarà introdotta sabato 14 novembre, alle ore 19 e 30, dalla tradizionale veglia di preghiera curata dalla Consulta delle Aggregazioni laicali. Il momento liturgico verrà trasmesso in diretta streaming sulle pagine Facebook di Prospettive, Caritas Diocesana di Catania, Ofs Catania1 “S. Elisabetta d’Ungheria”. Domenica 15 novembre, alle ore 11, nel medesimo Santuario, si terrà la Celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo Mons. Salvatore Gristina e, dalle 12 e 30 in poi, il “Pranzo di S. Elisabetta” preparato dalle fraternità dell’Ordine Francescano Secolare della zona etnea in collaborazione con la Caritas Diocesana.

L’edizione 2020 del pranzo prevede una distribuzione di pasti da asporto per rispettare le disposizioni dell’autorità pubblica in materia di contenimento del Covid-19. In occasione della Giornata, il consueto pranzo domenicale dell'Help Center della stazione centrale verrà sostituito dal pasto distribuito al Santuario. L’edizione catanese della Giornata, patrocinata del Comune di Catania e realizzata con la collaborazione dell'Istituto Tecnico Industriale “S. Cannizzaro”, continua, nonostante il Covid-19 e gli adattamenti necessari, con "immutato spirito – si legge in una nota dell’ofs S. Elisabetta d’Ungheria – e senso profondo, considerando che il pranzo, scelto dalla nostra Diocesi come esperienza-segno della Giornata Mondiale dei Poveri, è giunto ormai alla IX edizione e intende onorare nel servizio agli ultimi S. Elisabetta d’Ungheria, Patrona dell’OFS, la cui memoria liturgica (17 novembre) coincide con la Giornata dei Poveri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Salute

Stanchezza primaverile - Cause, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento