Prefettura, ogni giorno una protesta: oggi tocca alla Dusty

Gli operatori ecologici di Paternò sono in attesa degli stipendi di novembre e della tredicesima. Il ritardo dei pagamenti è dovuta alla grave posizione finanziaria della Simeto Ambiente

Gli operatori ecologici della Dusty di Paternò che sono in attesa degli stipendi di novembre e della tredicesima. E protestano sotto la prefettura di Catania. Uno scenario, ormai, visto e rivisto. Questa mattina, infatti, si è svolta la riunione tra i sindacalisti di Cgil, Cisl, Uil, la direzione della Dusty dell'Ato 3 Simeto Ambiente e il prefetto.

All'incontro, però, non è stato permesso di partecipare a Corrado Tabbita Siena, segretario territoriale dell'Unione Sindacati di Base e rappresentante del 50% della società.

Il ritardo dei pagamenti è dovuta alla grave posizione finanziaria in cui versano le casse della Simeto Ambiente. Nella stessa posizione di Adrano, senza il versamento della mensilità di novembre e della tredicesima, ci sono i netturbini di Santa Maria di Licodia e Paternò.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento