Non si ferma all'alt della polizia: fugge, si scontra con una volante e ferisce un agente

L'uomo è un pregiudicato di 31 anni che adesso dovrà rispondere di una sfilza di reati

Ha seminato il panico il pregiudicato catanese Lucio Romano, di 31 anni, che ha fatto faticare non poco gli agenti delle volanti per acciuffarlo. I fatti si sono svolti ieri: durante un sevizio di controllo l'uomo, a bordo di uno scooter con un'altra persona, non si è fermato all'alt e ad alta velocità, in via delle Concordia, ha cercato di far perdere le proprie tracce.

Dopo circa un’ora, tuttavia, una volante, in transito in piazza Caduti del Mare, riconosceva i due ragazzi intercettati in precedenza; alla vista degli agenti uno dei due fuggiva appiedato mentre l’altro si è allontanato a bordo di uno scooter. Quest’ultimo, dopo un lungo inseguimento ad opera di due volanti, ha perso il controllo del motociclo in via Zia Lisa andando ad impattare contro una delle pattuglie. A seguito dello scontro, il ragazzo, pur se dolorante per le ferite riportate, ha abbandonato lo scooter tentando di fuggire appiedato, ma è stato prontamente bloccato dai poliziotti, nei confronti dei quali ha oppposto forte resistenza, a causa della quale uno degli operatori ha riportato lesioni successivamente refertate con una prognosi medica di 30 giorni. Il giovane è stato arrestato e risponderà di resistenza a pubblico ufficiale, oltre ad una denuncia per danneggiamento di beni dello stato e inosservanza del recente D.P.C.M. recante misure urgenti per contrastare il diffondersi dell’epidemia da COVID 19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento