Presa la banda dell'uomo ragno: furti a ville e gioiellerie

Sette persone sono state arrestate dai poliziotti del commissariato di Acireale per una serie furti e rapine in provincia di Catania. Una banda guidata da un ladro che per la sua abilita' e le sue qualita' acrobatiche era chiamato "l'uomo ragno"

Sette persone sono state arrestate dai poliziotti del commissariato di Acireale per una serie furti e rapine in provincia di Catania. Una banda guidata da un ladro che per la sua abilita' e le sue qualita' acrobatiche era chiamato "l'uomo ragno".

Il Gip etneo ha emesso le ordinanze di custodia cautelare a carico di M.C., 43 anni, "l'uomo ragno", R.A., 32 anni, detto "Saro u longu", M.L., 48 anni, S.G., 38 anni, detto "Turi box", G.R., 38 anni, detto "Figghiu di Nedda", A.B., 38 anni, detto "U piu", e R.M., 47 anni, orafo. I primi cinque rispondono di associazione a delinquere finalizzata a reati quali furto aggravato, furto in abitazione e rapina aggravata.

Il gruppo agiva su un'ampia parte del territorio compreso fra Calatabiano e Motta Sant'Anastasia, con furti in abitazione ad Acireale, Giarre, Misterbianco e Valverde, colpi che hanno fruttato ingenti quantitativi di preziosi, gioielli e monili di oro. In un'occasione sono riusciti a sottrarre alla vittima la somma in contanti di 70.000 euro. L'organizzazione si garantiva un guadagno pari a circa 270.000 euro l'anno. Fatta luce anche su un assalto a una nota gioielleria del centro storico di Acireale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A.B., tratto arresto per tentata rapina aggravata, insieme ai primi cinque, si era introdotto nelle condotte fognarie e aveva scavato un tunnel per raggiungere il pavimento della gioielleria. Coinvolto, infine, anche Riccardo Musumeci, titolare di una oreficeria di Giarre, accusa di ricettazione per avere acquistato gli oggetti in oro rubati. Nel corso delle perquisizioni sono stati trovati tredici orologi di notevole valore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento