Presentata in Sicilia l’app salvavita per gli automobilisti: attiva i soccorsi in caso di crash.

Un innovativo sistema a garanzia dell’automobilista. Una Carta Servizi garantisce agli utenti supporto e assistenza post incidente stradale, con intervento in soccorso dell’automobilista entro 20 minuti dall’incidente, 24h su 24 tutto l’anno.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

L'APPUNTAMENTO - Un'applicazione intelligente che riesce ad attivare il Pronto Intervento stradale a distanza di pochi secondi dall'incidente: un meccanismo oliato e efficace, già testato a livello nazionale. Si è parlato anche di questo durante le due giornate di formazione sulla materia ambientale di Sicurezza e Ambiente S.p.A., che si sono svolte presso il Complesso Monumentale S. Pietro, a Marsala, rivolte a tutti i comandi della polizia municipale della Provincia di Trapani, e organizzate con il patrocinio del Comune di Marsala.

CARTA SERVIZI - Per garantire al cittadino supporto e assistenza post incidente stradale, un valido strumento potrebbe essere la Carta Servizi SA, che comprende un pacchetto di servizi capace di garantire una serie di vantaggi agli utenti della strada. Il network operativo di Sicurezza e Ambiente, capillarmente presente sull'intero territorio nazionale con oltre mille strutture operative periferiche, garantisce l'immediata assistenza all'automobilista, 24 ore su 24 per 365 giorni l'anno. Beneficiare dei servizi è semplice: attraverso l'innovativa applicazione Servizio Trasparenza & Recorder per smartphone o mediante chiamata al numero verde 800.89.89.89. Trascorsi 60 secondi dal possibile incidente, in assenza di richiesta di intervento da parte dell'utente, l'App attiva la Centrale Operativa di Sicurezza e Ambiente per l'invio immediato di un operatore garantendo un'assistenza tempestiva.

L'APP - L'App consente anche la registrazione dei dati da incidente, utili a ricostruire l'accaduto, e la possibilità di elaborazione del profilo guida dell'utente, che permettono la ricostruzione della sua storia. Inoltre l'operatore specializzato intervenuto "fotografa" l'incidente attraverso dispositivi di ultima generazione, (palmari, tablet, etc), e trasferisce subito i dati alle compagnie interessate. In tal modo risulta facilitato il pagamento degli eventuali danni subiti, con un considerevole risparmio di tempo e con una modalità molto più agevole per l'assicurato.

"Una volta attivata, l'App registra fino a quando l'utente non ne decida l'arresto - spiega Angelo Cacciotti, Direttore Generale di Sicurezza e Ambiente S.p.A. - E' stata infatti sviluppata in modo da garantirne la funzionalità in modalità sempre accesa: l'utente effettua chiamate, invia messaggi, utilizza altre applicazioni, inserisce lo stand by, ma l'App continua a registrare".

L'applicazione, infatti, consente la registrazione di tutti i dati utili a ricostruire la dinamica dell'incidente, offrendo anche la possibilità di elaborare il profilo guida dell'assicurato. A lungo termine l'applicazione potrebbe consentire una riduzione degli incidenti causati da insidie stradali: il corretto ripristino della sicurezza e della viabilità consente la rapida ripresa della circolazione stradale, limitando i disagi e gli ulteriori danni conseguenti al verificarsi di incidenti stradali.

"Il nostro è il frutto di un lavoro d'assieme sinergico tra i tanti attori di questo comparto - sottolinea Giovanni Scognamiglio, Amministratore Delegato di Sicurezza e Ambiente - "Fare sistema" si traduce in un'assistenza immediata alla persona e ad un soccorso ai mezzi coinvolti in un incidente, con l'assistenza alla compilazione agevolata CAI (ex CID), e soprattutto la registrazione e trasmissione dei dati del sinistro. Le strade vengono bonificate e messe in sicurezza in pochi minuti. E' stato uno sforzo importante per armonizzare i servizi che vede le maggiori Compagnie d'Assicurazione coinvolte e interessate a una soluzione che permette considerevoli risparmi e di poter monitorare costantemente la reale incidentalità dei propri clienti, selezionandone i profili più affidabili e creando un portafoglio assicurati "virtuoso".

Torna su
CataniaToday è in caricamento