Presentata l'operazione "Mare Sicuro” della Guardia Costiera

E' stata presentata nella sede della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Catania, nel corso di una conferenza stampa, l'operazione "MARE SICURO" che interesserà - anche per la stagione balneare 2012 - le acque del Compartimento Marittimo etneo

E’ stata presentata nella sede della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Catania l’operazione “MARE SICURO” che interesserà – anche per la stagione balneare 2012 – le acque del Compartimento Marittimo etneo.
“MARE SICURO” è una operazione organizzata a livello nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e coordinata, a livello locale, dalla Direzione Marittima della Sicilia orientale.

L'operazione nel suo attivo vedrà i militari della Guardia Costiera impegnati in una serie di attività di controllo, finalizzate alla salvaguardia della vita umana ed alla tutela dell’ambiente marino e costiero, nel periodo di massimo afflusso di bagnanti sulle spiagge e di maggiore traffico di unità in mare.
In tale occasione è stata presentata anche la nuova ordinanza di sicurezza balneare (la n. 34/2012 in data 11 maggio 2012), che disciplinerà le attività di navigazione e di balneazione nell’ambito del Compartimento Marittimo di Catania (la cui giurisdizione si estende dalla foce del fiume Alcantara a nord, alla foce del fiume Simeto a sud) .

In tale attività sarà impiegato anche il personale ed i mezzi navali dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Riposto, degli Uffici Locali Marittimi di Acicastello e Pozzillo e della Delegazione di Spiaggia di Santa Maria La Scala.
L’ordinanza, che è prelevabile integralmente dal sito web istituzionale all’indirizzo www.catania.guardiacostiera.it nella sezione “ordinanze”, individua la fascia di mare riservata esclusivamente alla balneazione (300 metri dalle spiagge e 100 metri dalle scogliere) e contiene i limiti di navigazione (in termini di distanza dalla costa e di velocità) per le unità navali, nonché le prescrizioni per la navigazione degli acquascooter e moto d’acqua e per l’effettuazione di particolari attività, quali quelle subacquee, la pesca e lo sci nautico.

Oltre ai servizi fruibili via web, in particolare le informazioni contenute all’indirizzo www.guardiacostiera.it, nella sezione dedicata a “Mare Sicuro”, è attivo il “numero blu” di emergenza in mare “1530”, raggiungibile sia da rete fissa e mobile e, per i diportisti, l’ascolto radio sul canale 16 in VHF (156,8 Mhz.).

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento