Presidio fisso di polizia municipale nella quarta municipalità

Quartieri come Trappeto Nord e San Giovanni Galermo sono spesso stati vittime di atti delinquenziali come i danni all'ufficio postale nella zona nord, la sassaiola all'autobus Amt in via Ustica e la vile aggressione ad una dottoressa presso il consultorio Asp di via Galermo

Dopo anni di totale assenza ritorna il presidio fisso del corpo di polizia municipale all'interno della sede principale della municipalità di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”. Un importante risultato ottenuto grazie alla mozione presentata nelle scorse settimane, dal presidente della IV circoscrizione Erio Buceti, ed approvata all'unanimità dal locale consiglio di quartiere. Ieri si è svolta la conferenza dei servizi a cui ha preso parte anche il comandante del corpo della polizia municipale Stefano Sorbino.

“Siamo riusciti ad aggiungere l'ennesimo importante tassello all'interno del nostro programma focalizzato sul garantire ai cittadini maggiore sicurezza nel proprio territorio- afferma il presidente Buceti- nella IV municipalità convivono quotidianamente realtà sociali eterogenee a cui i garanti della legalità devono far fronte. Le sedi circoscrizionali cittadine sono i luoghi istituzionali più vicini alla gente e sono oggetto di una serie di servizi, non ultimo il rilascio di documenti, che le pongono al centro di un continuo viavai di migliaia di utenti che altrimenti andrebbero ad intasare gli uffici centrali di piazza Duomo. La presenza della divisa- prosegue Buceti- servirà a dare al cittadino molte risposte in tempi decisamente molto più brevi”.

Quartieri come Trappeto Nord e San Giovanni Galermo sono spesso stati vittime di atti delinquenziali come i danni all'ufficio postale nella zona nord, la sassaiola all'autobus Amt in via Ustica e la vile aggressione ad una dottoressa presso il consultorio Asp di via Galermo. Nel corso della conferenza il comandante della polizia municipale di Catania Stefano Sorbino, presa la parola, ha rimarcato il fatto di come la nuova amministrazione voglia dare precisi segnali a tutta la cittadinanza nell'ambito della sicurezza e vigilanza del territorio. La presenza degli agenti è stata richiesta da tutti i presidenti delle sei municipalità cittadine.

“Finalmente stiamo dando ai catanesi quelle risposte che ci hanno chiesto al momento del nostro insediamento- continua il presidente della IV municipalità- di questo devo ringraziare il comandante Sorbino che pur tra mille difficoltà, legate alla cronica carenza di agenti a disposizione, ha saputo accogliere prontamente le nostre richieste”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento