Preso pusher 21enne: in casa una centrale di spaccio

A finire in manette un pregiudicato. Aveva 40 grammi di coca e 5mila euro in contanti

Lo scorso 8 agosto, la polizia ha arrestato il pregiudicato Salvatore La China, di 21 anni, per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente. A seguito dei controlli, mirati al contrasto dello spaccio, a San Giovanni Galermo gli agenti del commissariato Nesima hanno "beccato" La China, dopo appostamenti e pedinamenti.

Lo hanno così fermato e dalla perquisizione effettuata presso la sua abitazione sono stati trovati 40 grammi di cocaina, materiale di confezionamento, un bilancino e circa 5mila euro in contanti sicuro provento dell’attività illecita del giovane che aveva creato una vera e propria “centrale di spaccio” all’interno della propria casa.


Pertanto, tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro e La China si trova a piazza Lanza, in attesa dell’udienza di convalida dinnanzi al gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vertice a Catania sul Coronavirus: chi ha sintomi non vada in ospedale

  • Coronavirus, Assessore Razza: "Sospetto caso positivo a Catania"

  • Operazione Thor, 23 omicidi di mafia commessi in 20 anni: 23 arresti

  • Giuseppe Torre, torturato e bruciato vivo: dopo 28 anni fatta luce sulla morte di un innocente

  • Mafia, omicidi e lupara bianca: i nomi degli arrestati

  • Musumeci convoca nuovo vertice sul Coronavirus: in arrivo misure precauzionali

Torna su
CataniaToday è in caricamento