Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Presunta truffa contributi pubblici, vendite gonfiate: a giudizio editore

Il presidente del Cda e legale rappresentante della Edilservice Carlo Alberto Tregua, il vice presidente Filippo Anastasi e il titolare della Eagle Service, Sebastiano Urzi', sono stati rinviati a giudizio

Il presidente del Cda e legale rappresentante della Edilservice Carlo Alberto Tregua, il vice presidente Filippo Anastasi e il titolare della Eagle Service, Sebastiano Urzi', sono stati rinviati a giudizio dal Gup di Catania Rosa Alba Recupido per truffa aggravata finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche.

Al centro dell'inchiesta, basata su indagini della Guardia di finanza etnea, vi sarebbe i presunti numeri gonfiati delle vendite di copie del 'Quotidiano di Sicilia' alla Eagle service, la fatturazione di prestazioni di servizio e consulenza mai forniti e l'inserimento nei conteggi degli abbonamenti copie che non sono distribuite a pagamento.

Iniziative che, secondo il procuratore Carmelo Zuccaro e il sostituto Fabio Regolo, per le annualità 2010-2014, ha indotto in errore la Presidenza del Consiglio dei ministri-Dipartimento per l'Editoria nella determinazione del contributo pubblico da erogare, procurando un ingiusto profitto di 527.839,20 euro.

La Presidenza del Consiglio dei ministri nel procedimento è indicata come parte offesa rappresentata dall'Avvocatura dello Stato. Il filone d'indagine è venuta fuori durante l'esecuzione, da parte delle Fiamme gialle nel 2016, di sequestri e successivi dissequestri di beni. La prima udienza del processo si terra' il 1 dicembre 2017 davanti alla prima sezione del Tribunale penale in composizione monocratica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunta truffa contributi pubblici, vendite gonfiate: a giudizio editore

CataniaToday è in caricamento