Prete abusa di un 15enne dopo averlo minacciato con un coltello

Il sacerdote aveva prestato servizio in passato nella diocesi di Catania. Poi trasferito a Siracusa, dove è stato arrestato su ordine della procura. Nonostante l'interdizione della curia, avrebbe continuato a celebrare messa: ora è ai domiciliari

La procura di Siracusa ha notificato ad un sacerdote catanese di 51 anni, A.S., un provvedimento di obbligo di dimora. L'accusa è di quelle pesanti: avrebbe minacciato con un coltello un ragazzino di 15 anni, costringendolo a subire atti sessuali.

Le indagini svolte dai carabinieri hanno avuto origine da una denuncia presentata dalla madre del ragazzino. E' emerso che il parroco avrebbe attirato con una scusa il parrocchiano nella propria abitazione con la complicità di un comune amico venticinquenne, che a sua volta aveva rapporti sessuali col sacerdote.

Il religioso avrebbe poi puntato un coltello da cucina nella schiena del ragazzino costringendolo a subire atti sessuali. Il coltello descritto dal ragazzino è stato poi sequestrato dai carabinieri nell’abitazione dell’indagato, mentre la ricostruzione dei fatti ha trovato peraltro riscontro sia nelle intercettazioni telefoniche immediatamente successive sia nelle testimonianze di altri parrocchiani che avevano raccolto il racconto sofferente del ragazzino.

I carabinieri hanno inoltre accertato che l’indagato, nonostante la sospensione dallo svolgimento delle attività pastorali disposta dalla curia vescovile, grazie all’aiuto di un suo amico e parroco continuava a celebrare messa e dunque a frequentare una vasta platea di parrocchiani. Anche per tale ragione, dovendosi scongiurare il rischio della reiterazione del reato, è stato richiesto dalla Procura e poi disposto dal gip l’obbligo di dimora a Lentini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento