Prima notte a casa per la mamma di Nicole e lo sfogo su Facebook

Tania Laura Egitto, la mamma della piccola Nicole, la neonata catanese morta qualche giorno fa. ha scritto questa mattina su Facebook. "Siamo a casa, ed io e il tuo papà stanotte non avremmo dovuto dormire per cullare te, darti da mangiare, cambiarti il pannolino...invece abbiamo pianto quasi tutta la notte

Tania Laura Egitto, la mamma della piccola Nicole, la neonata catanese morta qualche giorno fa. ha scritto questa mattina su Facebook. "Siamo a casa, ed io e il tuo papà stanotte non avremmo dovuto dormire per cullare te, darti da mangiare, cambiarti il pannolino...invece abbiamo pianto quasi tutta la notte per poi addormentarci un pò con la tua camicetta in mezzo a noi, forse sei stata tu amore di mamma a cullarci per farci dormire...Amore mio piccola...mi dicono che adesso sei un angioletto e che il Signore aveva bisogno di te..in realtà amore mio io e il tuo papà avevamo bisogno di te più di chiunque altro..e adesso non riusciamo a consolarci..è troppo difficile, è un vuoto troppo grande...Ti amiamo..ti amiamo tanto".

Sempre su Facebook la sorella di Tania, Erika Eliana Egitto, ha annunciato ieri la lotta della famiglia. Una "lotta per amore", ha scritto, citando e postando il brano "Il Guerriero" di Marco Mengoni.

Dal punto di vista giudiziario, la Procura non ha voluto comunicare i nomi degli indagati, che dovranno ricevere un'informazione di garanzia in vista dell'autopsia della bambina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento