Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Processo "12 apostoli" per abusi su minori, associazione Acca responsabile civile

La Diocesi di Acireale è stata ammessa come parte civile

L'Associazione cattolica cultura e ambiente (Acca) è stata riconosciuta responsabile civile nel processo "12 apostoli" per presunti abusi sessuali su minorenni consumati in una comunità di ispirazione cattolica.

La decisione è arrivata dalla seconda sezione del tribunale etneo che ha accolto la richiesta delle parti lese, rappresentate dall'avvocato Tamburino. Inoltre la Diocesi di Acireale è stata ammessa parte civile al processo.

Tra gli imputati vi sono Piero Capuana, detto il "santone", che è accusato di aver abusato di alcune minorenni, e le sue tre presunte fiancheggiatrici: Katia Concetta Scarpignato, Fabiola Raciti e Rosaria Giuffrida.

La prossima udienza si terrà il 3 marzo. Ha scelto il rito abbreviato uno dei tre indagati per favoreggiamento: l'ex presidente dell'Associazione cattolica cultura ed ambiente di Aci Bonaccorsi, Salvatore Torrisi. Mentre l'ex deputato e assessore regionale, Domenico Rotella, marito di Rosaria Giuffrida, e il sacerdote, padre Orazio Caputo  sono stati rinviati a giudizio per favoreggiamento personale e avranno l'udienza per il prossimo 4 febbraio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo "12 apostoli" per abusi su minori, associazione Acca responsabile civile

CataniaToday è in caricamento