Processo Iblis: si decide sulla richiesta di archiviazione per i fratelli Lombardo

Questa mattina, si terrà l'udienza camerale convocata dal Gip Luigi Barone in merito alla richiesta d'archiviazione dell'accusa di concorso esterno nell'associazione avanzata dalla Procura di Catania in favore dei Lombardo

Questa mattina, si terrà l’udienza camerale convocata dal Gip Luigi Barone in merito alla richiesta d’archiviazione dell'accusa di concorso esterno nell'associazione avanzata dalla Procura della Repubblica di Catania in favore dei fratelli Raffaele e Angelo Lombardo. I pm Michelangelo Patanè e Carmelo Zuccaro, in udienza, forniranno gli approfondimenti richiesti dal Gip.

La procura, infatti, aveva richiesto di archiviare questo reato e aveva citato direttamente in giudizio i due fratelli Lombardo per il reato di corruzione elettorale. Il Gip ha così chiesto di chiarire alcuni aspetti in merito ai rapporti presunti - nel periodo elettorale - tra i fratelli Lombardo ed esponenti mafiosi.

Lo scorso 6 marzo si è tenuta la nuova udienza davanti al giudice monocratico Michele Fichera della quarta sezione penale del Tribunale di Catania: nell'occasione sono stati sentiti tre testi.

Con l'udienza di oggi, forniti gli approfondimenti, interverranno i difensori e poi il Gip deciderà se accogliere la richiesta di archiviazione, rinviare gli atti alla Procura per ulteriori indagini o chiedere ai pm di formulare l'imputazione coatta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento