Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Processo naufragio immigrati, rinviato per difetto di notifica

E' stato rinviato, per un difetto di notifica, il processo che si celebra con rito abbreviato davanti al gup di Catania, Daniela Monaco Crea, per il naufragio del 18 aprile 2015 in cui morirono più di 750 migranti. La prossima udienza si terrà il prossimo martedì 22 marzo

E' stato rinviato, per un difetto di notifica, il processo che si celebra con rito abbreviato davanti al gup di Catania, Daniela Monaco Crea, per il naufragio del 18 aprile 2015 in cui morirono più di 750 migranti. La prossima udienza si terrà il prossimo martedì 22 marzo.

Nel procedimento sono imputati il comandante tunisino dell'imbarcazione, affondata al largo della Libia, Mohamed Ali', 27 anni e il mozzo siriano Mahmud Bikhit, 25 anni. Ai due la Procura di Catania contesta i reati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

A Mohamed Ali' sono contestati anche l'omicidio colposo plurimo e il naufragio. Il suo legale, l'avvocato Massimo Ferrante ha chiesto l'acquisizione della scatola nera del mercantile 'King Jacob'. Per l'accusa, il naufragio 'fu determinato da una serie di concause, tra cui il sovraffollamento dell'imbarcazione e le errate manovre compiute dal 'comandante' Malek, che portarono il peschereccio a collidere col mercantile King Jacob', intervenuto in soccorso dei migranti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo naufragio immigrati, rinviato per difetto di notifica

CataniaToday è in caricamento