Cronaca

Processo per la morte della piccola Nicole: arrivano le condanne

Serie di condanne per la ginecologa Maria Ausilia Palermo: 2 anni per omicidio colposo, 3 anni e 8 mesi per falsa attestazione e un mese per lesioni colpose

Con la sentenza di prmo grado arrivano le condanne per la morte della piccola Nicole Di Pietro nata presso la Casa di Cura Gibiino e deceduta alcune ore dopo mentre era su un’ambulanza diretta all’ospedale di Ragusa il 12 febbraio del 2015. Alla ginecologa Maria Ausilia Palermo è stata inflitta una serie di condanne:  2 anni per omicidio colposo, 3 anni e 8 mesi per falso e un mese per lesioni colpose. Il neonatologo Antonio Di Pasquale e l'anestesista Giovanni Gibiino sono stati assolti dall'accusa di omicidio ma condannati per falso a 3 anni, mentre l'ostetrica Valentina Spanò viene condannata a 3 anni e 8 mesi per falsa attestazione. La richiesta della Procura di Catania formulata il 21 gennaio scorso a conclusione della requisitoria nel processo per la morte di Nicole Di Pietro - era stata di sei anni e tre mesi di reclusione per la ginecologa Maria Ausilia Palermo, il neonatologo Antonio Di Pasquale e l’anestesista Giovanni Gibiino, imputati di omicidio colposo; tre anni per l’ostetrica Valentina Spanò accusata di falsa attestazione. "Il giudice ha anche stabilito le provvisionali per le parti civili costituite - ha commentato l'avvocato Maria Chiaramonte legale della madre e dei nonni materni della piccola Nicole - quindi 100mila euro per ciascuno dei genitori e di 30mila euro per i quattro nonni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo per la morte della piccola Nicole: arrivano le condanne

CataniaToday è in caricamento