Processo Lombardo: deposizione in videconferenza del pentito D'Aquino

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, è comparso questa mattina nell'aula del giudice monocratico del Tribunale di Catania, Michele Fichera, per l'udienza del processo in cui è imputato di voto di scambio

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, è comparso questa mattina nell'aula del giudice monocratico del Tribunale di Catania, Michele Fichera, per l'udienza del processo in cui è imputato di voto di scambio assieme al fratello Angelo, deputato nazionale dell'Mpa.

"Avemo detto che ci saremmo difesi nel processo, siamo qui per partecipare al processo per fronteggiare lòe contraddizioni che anche questo collaboratore dice da qualche tempo a questa parte", ha detto Lombardo.

Oggi è prevista la deposizione in videconfenrenza del pentito Gaetano D'Aquino, esponente di spicco del clan mafioso dei Cappello. Il collabioratore ha riferito ai magistrati di aver assistito a uno sfogo del boss Enzo Aiello, adirato con Lombardo che dopo essere stato eletto presidente della Regione avrebbe interrotto i contatti con lui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento