Processo Lombardo, parla il pentito Palio: "I Santapaola cercavano voti per lui"

Sentito dai pm Sabrina Gambino e Agata Santonocito, ha riferito di avere saputo da Pino Rindone che il clan Santapaola-La Rocca aveva cercato voti per Lombardo da prima del 1998

Le deposizioni del collaboratore di giustizia Alfredo Palio e dell'imprenditore Mariano Incarbone hanno caratterizzato l'udienza del nuovo processo di secondo grado per concorso esterno all'associazione e corruzione elettorale all'ex presidente della Regione Siciliana e leader del Mpa, Raffaele Lombardo. Palio, sentito dai pm Sabrina Gambino e Agata Santonocito, ha riferito di avere saputo da Pino Rindone che il clan Santapaola-La Rocca aveva cercato voti per Lombardo da prima del 1998. Incarbone, sollecitato dagli avvocati Maria Licata e Vincenzo Maiello, ha detto di non avere rapporti particolari con Lombardo e nessuno contatto con lui per lavoro. Il procedimento è stato aggiornato al prossimo 7 gennaio.

Il nuovo processo scaturisce dalla decisione della Corte della Cassazione di annullare con rinvio la sentenza del procedimento di secondo grado. E' iniziato dopo oltre cinque anni di udienze e due sentenze, dall'esito differente, e le lunghe indagini dei carabinieri del Ros sui rapporti tra politica, imprenditori, 'colletti bianchi' e Cosa nostra. La Seconda sezione penale della Cassazione, nel 2018, ha annullato con rinvio la sentenza emessa il 31 marzo 2017 dalla Corte d'appello di Catania che aveva assolto dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa l'ex governatore e lo aveva condannato a due anni (pena sospesa) per corruzione elettorale aggravata dal metodo mafioso, ma senza intimidazione e violenza. Una sentenza, quella di secondo grado, che a sua volta aveva riformato quella emessa il 19 febbraio 2014, col rito abbreviato, dal Gup Marina Rizza che lo aveva condannato a sei anni e otto mesi per concorso esterno all'associazione mafiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento