rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Tre nomi per il posto di procuratore della Repubblica ancora vacante

I nomi: Giovanni Tinebra candidato di Magistratura indipendente, il sostituto della Dda etnea Giuseppe Gennaro e il sostituto procuratore generale di Roma Giovanni Salvi

Il posto di procuratore della Repubblica di Catania è ancora vacante. Tra i possibili candidati, Giovanni Tinebra, candidato di Magistratura indipendente, nominato nel 2006 procuratore generale a Catania e già procuratore della Repubblica a Caltanissetta. Le condizioni di salute di Tinebra non sarebbero, però, buone tanto da non consentirgli di presentarsi come testimone al processo Mori.

Il secondo nome è quello di Giuseppe Gennaro, sostituto procuratore a Catania, candidato di Unicost. E’ oggetto di un’altra interrogazione firmata dal leader de L’Italia dei valori Antonio Di Pietro. Vi si denunciano “i rapporti personali tra Gennaro e il boss mafioso Carmelo Rizzo” e l’acquisto di una casa da una società riconducibile allo stesso Rizzo. Una storia, resa nota dai giornalisti Giuseppe Giustolisi e Marco Travaglio che sono stati querelati da Gennaro ma assolti dall’accusa di diffamazione dal Tribunale di Roma con una sentenza non appellata dalla Procura.

Il terzo nome non è catanese. E' Giovanni Salvi, sostenuto da Magistratura democratica. E’ autore di tante inchieste su terrorismo e mafia.

Questi sono i nomi emersi dal voto della Commissione referente del Csm: Giovanni Tinebra (2 preferenze), il sostituto della Dda etnea Giuseppe Gennaro (2 voti) e il sostituto procuratore generale di Roma Giovanni Salvi (1). Nel successivo step, in una prima votazione il Csm deciderà i due che andranno al “secondo turno”, dal quale verrà fuori il nome finale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre nomi per il posto di procuratore della Repubblica ancora vacante

CataniaToday è in caricamento