rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca

Procuratore Salvi: "Temevamo nuovi omicidi"

"Abbiamo dovuto effettuare questi fermi perché la situazione era ormai molto preoccupante - ha spiegato il Procuratore Giovanni Salvi durante la conferenza stampa - e temevamo che vi sarebbero stati nuovi omicidi e nuove fughe da parte dei soggetti coinvolti nell'operazione Ciclope"

"Abbiamo dovuto effettuare questi fermi perché la situazione era ormai molto preoccupante – ha spiegato il Procuratore Giovanni Salvi durante la conferenza stampa - e temevamo che vi sarebbero stati nuovi omicidi e nuove fughe da parte dei soggetti coinvolti nell’operazione Ciclope".

"Adesso confidiamo nel riscontro positivo da parte del giudice per le indagini preliminari che dovrà convalidare gli arresti. Noi stiamo procedendo con l’accusa di tentato omicidio, seguendo a ritroso un filone di omicidi che vi sono stati negli ultimi mesi: quello del 3 marzo 2013 a Mineo di Michele Raddusa, quello di Foti Signorino del 9 marzo 2013 a Vizzini, quello di Busacca Gregorio del 13 marzo scorso e della scomparsa di Coppoletta Michele risalente al 6 luglio di quest’anno. Una escalation allarmante che abbiamo ritenuto in qualche modo di dover fermare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Procuratore Salvi: "Temevamo nuovi omicidi"

CataniaToday è in caricamento