Faceva prostituire una catanese di 30 anni, preso dalla polizia

Nel luogo in cui avvenivano gli incontri erano state installate telecamere a circuito chiuso, per intervenire in caso di problemi

Faceva prostituire la sua convivente, trovando anche altre prostitute per i clienti piu' esigenti. Davide Spitaleri, 39 anni di Enna, avrebbe organizzato gli incontri di sesso a pagamento per una 30enne di Catania, che in passato avrebbe fatto lo escor. Da qualche tempo si era trasferita ad Enna con il suo nuovo fidanzato, Spitaleri.

I due avrebbero gestito insieme l'attivita' di prostituzione che era rivolta a clienti di buon livello economico, in cerca di esperienze sessuali alternative. La 30enne in alcune occasioni avrebbe anche fatto da 'animatrice' in feste per soli uomini. Le intercettazioni finite nelle mani della polizia di Enna, che ha arrestato l'uomo, fano emergere come Spitaleri valutasse i clienti, la loro affidabilita' e disponibilita' economica. Nel luogo dove avvenivano gli incontri erano state installate telecamere a circuito chiuso, in modo che Spitaleri potesse immediatamente intervenire in caso di problemi. L'uomo e' stato richiuso nel carcere di Enna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento