La Circonvallazione diventa a luci rosse: prostitute anche vicino al murales di Borsellino

Catania è ormai invasa dalle prostitute. Adesso, tra le zone occupate, anche il tratto Cibali/Trappeto Nord. E così la Circonvallazione è presa d'assalto. Come tratto prescelto per svolgere l'attività, la zona nei pressi del murales dedicato al Giudice Borsellino

Catania è ormai invasa dalle prostitute. Adesso, tra le zone occupate, anche il tratto Cibali/Trappeto Nord. E così la Circonvallazione è presa d'assalto. Il presidente della VI Municipalità, Seby Anastasi, e il consigliere Agatino Lanzafame, ieri hanno fatto un sopralluogo e hanno indetto una conferenza dei servizi.

" Abbiamo ricevuto tantissime segnalazioni di gente costretta a restarsene chiusa in casa per non vedere uno spettacolo tanto penoso - spiega Lanzafame- I clienti si appartano in via Galermo". Come tratto prescelto per svolgere l'attività, la zona nei pressi del murales dedicato al Giudice Borsellino.

" Presto prepareremo una seduta straordinaria dove chiederemo l'intervento di Prefetto, Questore e Forze dell'Ordine", aggiunge Anastasi. E secondo i consiglieri della IV Municipalità, la repressione da sola non basta. Bisogna anche dare assistenza e sostegno a queste ragazze per metterle nelle condizioni di denunciare chi le sfrutta. "Occorre un'azione sinergica di tutte le Istituzioni competenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento