Mercato del sesso in pieno centro, corso Sicilia “off limits” per i residenti

Un zona di Catania, a pochi passi da San Berillo, che deve vivere a stretto contatto con un mercato del sesso da consumare tra le auto, negli angoli bui delle strade e persino all'interno degli androni dei palazzi circostanti. A denunciare la situazione è il presidente della Municipalità "Centro", Salvatore Romano

Succede in via Di Prima e via Luigi Sturzo. A pochi passi dal centralissimo Corso Sicilia si vive una situazione da terra di frontiera dove chi prova a lamentarsi si ritrova con i citofoni distrutti e gli specchietti retrovisori delle auto danneggiati.

Un zona di Catania, a pochi passi da San Berillo, che deve vivere a stretto contatto con un mercato del sesso da consumare tra le auto, negli angoli bui delle strade e persino all’interno degli androni dei palazzi circostanti. A denunciare la situazione è il presidente della Municipalità "Centro", Salvatore Romano.

"Come presidente della municipalità del “Centro” ho raccolto le lamentele degli abitanti e dei commercianti del rione - spiega Romano -  che ancora non vogliono rassegnarsi a vivere in queste condizioni. Decine di persone che sottolineano come per loro il piano di riqualificazione del territorio non ci sia mai stato. Ecco perché rivolgo un invito preciso all’amministrazione comunale per varare un piano di sicurezza radicale che diventi operativo il prima possibile. Ormai il periodo dei sopralluoghi e delle conferenze dei servizi è finito: è tempo di fatti concreti. Perché l’intera zona di Corso Sicilia necessita di un progetto di riqualificazione radicale e non di vivere ancora in una situazione di estremo abbandono dove si è sempre a rischio minacce, scippi e rapine".

In particolare Via Sturzo e via Di Prima sono luoghi “off limits” per i residenti che dai loro balconi ogni sera sono costretti ad ammirare uno spettacolo fatto di urla e schiamazzi dovuto alle prostitute che litigano e si contendono un pezzo di marciapiede oppure un cliente. Donne che, appena cala il buio, iniziano la loro “giornata lavorativa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per cominciare a fermare questo problema si potrebbe partire con il sanzionare tutti quei clienti che si fermano in via Di Prima e in via Sturzo per contrattare con le lucciole - conclude Romano - Ragazze in costante aumento perché la domanda è molto forte. Non si può voltare lo sguardo dall’altra parte perché il problema è serio e va affrontato in modo risolutivo con un piano di sicurezza a breve ,medio e lungo periodo. Una proposta appoggiata anche dal consigliere Giovanni Amato e dal resto della circoscrizione perché il Corso Sicilia merita di essere più vivibile e sicuro. Un decoro che passa anche dal fornire aiuto ai tanti senza tetto che vivono dall’altra parte della strada. Poveri disperati che dormono sotto i portici e che presto saranno costretti a fare i conti con il freddo invernale. Uomini e donne che hanno bisogno di ricevere accoglienza e un luogo riparato dalle intemperie". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento