Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Strade invase dalle prostitute nella IV municipalità, Buceti: "Servono più controlli"

Cibali, Trappeto e San Giovanni Galermo sono ancora un terreno fertile per gli sfruttatori, che riversano decine di ragazze sui marciapiedi

Il giro di vite degli ultimi giorni con sanzioni a lucciole e clienti per quasi tutta Catania si è dimostrato un valido deterrente contro la prostituzione in strada. Alcune zone, come la municipalità “Cibali-Trappeto Nord- San Giovanni Galermo” sono ancora un terreno fertile per gli sfruttatori, che riversano decine di ragazze sui marciapiedi

"Oggi la vigilanza sul viale Bolano, sul viale Vivaldi e nelle stradine limitrofe praticamente non esiste - spiega il consigliere Erio Buceti - e la situazione di degrado è sotto gli occhi di tutti. Uno scenario penoso, che nasconde un mondo fatto di sfruttamento e degrado, con commercianti e residenti vittime di questo turpe mercato. Che scenario si presenta davanti agli occhi delle famiglie della nostra municipalità che ritornano a casa dopo una passeggiata o un’uscita con gli amici? Nella quarta circoscrizione ci sono decine di alcove per il sesso a pagamento. Punti pieni di fazzolettini e preservativi per terra con la gente che cerca, per quanto possibile, di evitarli in tutti i modi. Luoghi che spesso non sono appartati ma si trovano a pochi metri dalle abitazioni con i cittadini costretti ad ammirare uno spettacolo indegno e penoso".

Buceti chiede quindi nuovi ed energici pattugliamenti delle forze dell'ordine anche in questa parte della città. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade invase dalle prostitute nella IV municipalità, Buceti: "Servono più controlli"

CataniaToday è in caricamento