Via Beato Bernardo: i forestali occupano una sala dell'ex palazzo Esa

La protesta è stata organizzata da Flai, Fai e Uila. Secondo le sigle sindacali circa mille lavoratori devono ancora percepire le spettanze di luglio e oltre 4000 mila lavoratori aspettano quelle di agosto

Ieri mattina una ventina di lavoratori forestali hanno occupato una sala del palazzo dell’Esa per protestare contro la Regione Sicilia, poiché l’ente non riesce a fornire risposte chiare e definitive rispetto alla loro richiesta di regolarizzare le spettanze.

In mattinata si sarebbe dovuto tenere una riunione di giunta regionale, ma i lavoratori hanno dovuto fare i conti con le risposte “vaghe” dei dirigenti regionali.

La protesta è stata organizzata da Flai, Fai e Uila. Secondo le sigle sindacali circa mille lavoratori devono ancora percepire le spettanze di luglio e oltre 4000 mila lavoratori aspettano il pagamento di agosto. Tale ritardo, ribadiscono i rappresentanti sindacali, risulta del tutto incomprensibile e privo di giustificazioni.


forestali_10_10_12-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento