Precari sul tetto del Teatro Bellini in protesta per la stabilizzazione

Dopo aver tentato in diversi modi di far sentire la propria voce, dando vita anche nei mesi scorsi ad iniziative analoghe, 28 operai regionali del teatro Massimo Bellini sono saliti sul tetto per chiedere la stabilizzazione del loro contratto di lavoro

Dopo aver tentato in diversi modi di far sentire la propria voce, dando vita anche nei mesi scorsi ad iniziative analoghe, 28 operai regionali del teatro Massimo Bellini sono saliti sul tetto per chiedere la stabilizzazione del loro contratto di lavoro. "Ci occupiamo della manutenzione delle attrezzature e del teatro stesso, ma il nostro lavoro non è mai stato continuativo. Dopo anni di promesse e rinvii, stavolta la Regione non ha dato il via libera ai rinnovi contrattuali perchè le risorse disponibili non sono sufficienti".

Adesso la palla ritorna quindi al Consiglio di Amministrazione dell'ente lirico, che devrà chiedere alla Regione Siciliana una deroga alla legge blocca-assunzioni per far tornare i precari a lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento