Forconi, Mariano Ferro: “Siamo stati buoni, ma ora basta. Vogliamo atti concreti”

In merito alle proteste che in questi giorni interessano la Sicilia il Governatore Crocetta ha convocato per mercoledì 20 marzo il rappresentante del movimento

Mercoledì 20 marzo il Governatore Crocetta ha convocato a Palermo il rappresentante dei Forconi Mariano Ferro, il quale sarà accompagnato da una delegazione del movimento. L’incontro è stato previsto dal presidente della Regione per ascoltare le ragioni della protesta e discutere sulle possibili soluzioni.

"Se dal tavolo tecnico convocato per dopodomani non uscirà qualcosa di concreto saremo costretti ad alzare il livello della protesta e lo dico anche a nome del movimento Forza d'Urto. Non possiamo restare inermi sotto l'acqua o sotto il sole con i nostri presidi - Lo afferma ad Adnkronos il leader del Movimento dei Forconi, Mariano Ferro - Da troppo tempo, ormai, chiediamo che vengano risolti i problemi che investono il nostro popolo -aggiunge- e come tutti sanno ci riferiamo alle procedure esecutive di Serit e banche, all'accesso al credito e alla defiscalizzazione dei carburanti perché la Sicilia paga al prezzo più caro d'Italia. A proposito di Serit, poi, vogliamo dire che si può fare un condono, un concordato lo chiamino come gli pare.. Bisogna partire, e subito, per rilanciare questa terra facendo qualcosa di serio per la nostra economia".

Mariano Ferro inoltre risponde alle critiche che in questi giorni hanno riguardato le proteste del movimento davanti  i caselli autostradali. "A chi ci critica diciamo: portate proposte serie. Siamo stati 'buoni', non abbiamo creato alcun tipo di disagio ma ora basta. Se mercoledì non ci saranno novità sostanziali -ribadisce infine Ferro- l'asticella della protesta non potrà che salire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento