Protezione Civile, arriva la piattaforma Gecos

Ha l'obiettivo di consentire la gestione operativa completa di eventi, emergenze, risorse e missioni su tutto il territorio siciliano

Presentata nella sede della Città Metropolitana di Catania la  piattaforma che include il software, le App, le infrastrutture di rete fissa, mobile e satellitare, le infrastrutture di Data Center remoto e l'allestimento delle Sala Operative con sistemi di videocomunicazione, video wall e smartphone. Il sindaco Bianco: "Per affrontare al meglio qualsiasi tipo di emergenza occorre innanzitutto fare squadra, collaborando nei diversi livelli istituzionali".

Nell'aula della conferenze del Centro Direzione della Città Metropolitana di Catania si è svolto oggi la presentazione di piano della Protezione Civile, G.E.Co.S. (Gestione Emergenze e Comunicazione Sicilia) che ha l'obiettivo di consentire la gestione operativa completa di eventi, emergenze, risorse e missioni sull'intera area geografica della Regione siciliana. Presenti il sindaco metropolitano Enzo Bianco, il segretario generale dell’Anci Sicilia Mario Emanuele Alvano e il dirigente generale del DRPC, Calogero Foti. Presenti le amministrazioni comunali del territorio della Città Metropolitana di Catania con numerosi sindaci.

"L'incontro di oggi - ha detto il sindaco Bianco - non è stato un convegno ma una riunione operativa. Il nostro è un territorio molto complesso con una serie di rischi che vanno da quello idrogeologico a quello degli incendi. Per affrontare al meglio qualsiasi tipo di emergenza occorre innanzitutto fare squadra, collaborando nei diversi livelli istituzionali. In questo ambito la Città Metropolitana può dare una mano specie in una conurbazione fitta come la nostra dove non c'è soluzione di continuità tra un comune e l'altro. Identifichiamo delle aree omogenee per realizzare un programmazione che possa affiancare i piani comunali di Protezione Civile. Bisogna - ha concluso il Sindaco Metropolitano - anche innalzare il livello di attenzione e conoscenza dell'opinione pubblica attraverso esercitazioni che possano insegnare i corretti comportamenti in caso di emergenza".

La piattaforma G.E.Co.S. include il software, le APP, le infrastrutture di rete fissa, mobile e satellitare, le infrastrutture di Data Center remoto e l'allestimento delle Sala Operative con sistemi di videocomunicazione, video wall e smartphone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento