Protocollo d’intesa per la cura scientifica delle mostre permanenti della Provincia

La Rete museale di proprietà della Provincia di Catania sarà presto sottoposta ad attività di ordinamento inventariale e precatalogazione, per migliorare la gestione e la cura scientifica delle collezioni dell’Ente

La Rete museale di proprietà della Provincia di Catania sarà presto sottoposta ad attività di ordinamento inventariale e precatalogazione, per migliorare la gestione e la cura scientifica delle collezioni dell’Ente. 

Nasce per questo la collaborazione tra la Provincia e l’Accademia di Belle Arti di Catania, che hanno sancito l’accordo con la firma di un protocollo d’intesa tra i legali rappresentanti dei due enti, rispettivamente Giuseppe Romano, commissario straordinario della Provincia, e Virgilio Piccari direttore dell’Accademia.  

L'Ente potrà avvalersi della partecipazione degli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Catania oltre che per l'inventariazione e pre-catalogazione delle proprie collezioni museali ed espositive, per la produzione di progetti grafici per pubblicazioni e prodotti promozionali, per la produzione di cataloghi e prodotti promo-illustrativi e di materiali multimediali per la loro valorizzazione fruizione, per la produzione di progetti allestitivi e grafico-espositivi da utilizzare nelle mostre temporanee e permanenti e per integrazioni all'apparato didattico-espositivo negli stessi musei della Rete, per le attività didattiche finalizzate alla valorizzazione del complesso delle collezioni, e per interventi di restauro conservativo.

L'Accademia si impegna a fornire, attraverso i propri docenti cultori ed allievi, il supporto tecnico - scientifico necessario all'elaborazione dei progetti ed alla realizzazione dei vari workshop che si intenderà attivare secondo specifici accordi tra le parti. 
La Provincia ritiene opportuno riservare, in questa prima fase, prioritarie attenzioni catalografiche alle raccolte che, seppur inventariate, non sono corredate da allegati fotografici e dei necessari dati e dettagli identificativi. In particolare la lente d’ingrandimento sarà puntata sulla Mostra Cartografica permanente del collezionista Antonio La Gumina, nella sede delle Ciminiere; dei cartelloni prodotti dal cantastorie Franco Trincale, a tutt'oggi non sottoposta ad allestimento espositivo; sulla collezione di Carretti Siciliani di prossima apertura ad Aci S.Antonio; sulla collezione dei Ritratti ed Autoritratti del maestro Nunzio Sciavarrello, esposti nella Pinacoteca di piazza Manganelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento