Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Provincia di Catania salvata dal Governo Monti: è polemica

Ci sono Province che rischiano di "chiudere" per colpa di pochi chilometri. La provincia di Catania è salva ma potrebbe inglobare Siracusa, Ragusa ed Enna, che sono tutte nel raggio di 80 chilometri

Ci sono Province che rischiano di "chiudere" per colpa di pochi chilometri, altre che si oppongono alla loro soppressione sostenendo che in tal modo si cancellerebbe un pezzo di storia. Entro sei mesi le Regioni a statuto speciale dovranno adeguarsi: sopravviveranno solo le province con 350 mila abitanti e 2500 chilometri quadrati.

In Sicilia sarà cura della Regione ridefinire i confini delle nuove Province seguendo le direttive decise dal Cdm che impone dei criteri minini di almeno 350mila abitanti e una superficie territoriale non inferiore ai 2500 chilometri quadrati. A non possedere questi requisiti sono (soprattutto per questioni di estensione) le province di Ragusa, Enna, Siracusa e Caltanissetta. In bilico Trapani. Non escluso però che si possa arrivare a delle macroaree che possano interessare almeno tre province esistenti.

Per la Sicilia, questo significa che rimarranno solo quattro province: Palermo, Catania, Messina e Agrigento. La Provincia di Catania potrebbe, quindi, inglobare Siracusa, Ragusa ed Enna, che sono tutte nel raggio di 80 chilometri e costituirebbero quel Distretto del Sud-Est contenitore di cultura e commerci. Ma è polemica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia di Catania salvata dal Governo Monti: è polemica

CataniaToday è in caricamento