Pubbliservizi, Michele Giorgianni non accetta l'incarico di presidente

La ragione della decisione risiede nel fatto che un'interpretazione restrittiva della disciplina di settore potrebbe determinare profili di non conferibilità a Giorgianni dell'incarico

Michele Giorgianni non ha accettato l'incarico di presidente della Pubbliservizi. La ragione della decisione risiede nel fatto che un'interpretazione restrittiva della disciplina di settore potrebbe determinare profili di non conferibilità a Giorgianni dell'incarico, che, come è noto, è stato Presidente del c.d.a. della Catania Multiservizi.

Al di là di qualunque ragionamento giuridico sulla corretta interpretazione delle disposizioni legislative che potrebbe portare anche ad altre conclusioni, Giorgianni ritiene "assolutamente inopportuno dar luogo a polemiche che potrebbero generare imbarazzo e difficoltà all'Ente Città Metropolitana in un momento così delicato di passaggio istituzionale". L'Assemblea dei soci della Pubbliservizi si riunirà in tempi brevissimi per eleggere il nuovo presidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento