E' morto Puccio Corona, fu il conduttore di Linea Blu, Uno Mattina e Tg1

Nato a Catania il 9 aprile del 1942, aveva 71 anni. Volto storico di "Tutto il calcio minuto per minuto". Inviato speciale in Italia e all'estero, in particolare si ricorda una sua inchiesta sulle vittime dell'immigrazione clandestina

E' morto a Roma il giornalista della Rai Puccio Corona. Fratello di Vittorio, Puccio Corona, 71 anni, nel corso della sua lunga carriera in Rai è stato tra l'altro conduttore di Lineablu e Uno Mattina oltre che storico inviato di Tutto il calcio minuto per minuto e poi di Speciale Tg1. La morte di uno dei volti più familiari della tv ha suscitato cordoglio in tutto il mondo del giornalismo ed in particolare alla Rai, al Tg1 e all'Usigrai.

La morte di Puccio Corona, uno dei volti più familiari della tv, ha suscitato il cordoglio in tutto il mondo del giornalismo ed in particolare alla Rai e al Tg1. Nato a Catania il 9 aprile del 1942, aveva 71 anni. E' stato conduttore di Unomattina, Lineablu e, prima ancora, volto storico di "Tutto il calcio minuto per minuto". Inviato speciale in Italia e all'estero, in particolare si ricorda una sua inchiesta sulle vittime dell'immigrazione clandestina, la strage di Porto Palo, che anticipò di anni argomenti che sono oggi di tragica attualità. Ai suoi familiari, a Elvira, le condoglianze dei colleghi del Tg1.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento