menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Puliamo il buio”: volontari a lavoro per ripulire la Grotta delle dinamite

Tre bombole di gpl, targhe di auto rubate, un pacco di corrispondenza non consegnata, 2 contatori dell'Enel ed una ingente quantità di ethernit. Sono alcuni dei rifiuti portati alla luce dagli speleologi del Gruppo Grotte Catania della Sezione dell'Etna del Club Alpino Italiano

Tre bombole di gpl, targhe di auto rubate, un pacco di corrispondenza non consegnata, 2 contatori dell’Enel ed una ingente quantità di ethernit. Sono alcuni dei rifiuti portati alla luce dagli speleologi del Gruppo Grotte Catania della Sezione dell’Etna del Club Alpino Italiano, che ieri pomeriggio hanno ripulito la Grotta della Dinamite di Belpasso nell’ambito della manifestazione “puliamo il buio”. Una tre giorni (28-29 settembre, 5 ottobre) organizzata  in collaborazione con la Pro Loco del comune etneo e con l’Alpinismo Giovanile del Cai con l’obiettivo di rimuovere quanti più rifiuti possibili all’interno della cavità vulcanica, da sempre usata come pattumiera.

"Basti pensare che negli anni ’70 furono rinvenuti qui alcuni panetti di dinamite e del tritolo, da cui il nome della grotta" spiega Giuseppe Priolo, responsabile del gruppo speleologico. Un lavoro lungo e faticoso. Utilizzando una teleferica sono stati portati in superficie circa 1000 kg di ferro, tutti pezzi dello chassis di due autocarri successivamente smaltiti in discarica. "Non è la prima volta che compiamo questo genere di operazioni. Ci siamo impegnati ad organizzare una pulizia ogni due anni. Nel 2011 è stata la volta della grotta del Coniglio che con la collaborazione del comune di Zafferana Etnea abbiamo restituito agli antichi splendori. Ed oggi, per fortuna, è ancora pulita".  

Questa mattina si è svolta anche l’iniziativa “Meglio parco che sporco” cui hanno partecipato centinaia di volontari appartenenti a più di trenta associazioni ambientalistiche e di volontariato ,organizzata e coordinata dal Parco dell'Etna in collaborazione con la Provincia Regionale di Catania, il Corpo Forestale e l'Azienda Regionale Foreste Demaniali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ristrutturare

Parquet in casa: guida ai diversi tipi di legno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento