Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Playa

Pulizia della Playa di Lassalapeddiri, trovato anche un frigorifero

Il 24 maggio corteo in occasione dello Sciopero globale per il futuro

Oggi, in occasione delle pulizie della stagione lanciate a livello regionale dalla rete #LassalaPeddiri, un centinaio di attivisti del nodo territoriale catanese si sono ritrovati alla spiaggia libera n°1 della Playa di Catania armati di guanti e grossi sacchi forniti dalla Dusty, azienda operante nel riciclo dei rifiuti e nei servizi ambientali. Una iniziativa che nasce dalla necessità di avviare dei processi che mirino all'eliminazione della plastica monouso, processi atti a restituire la giusta dignità ai territori e ai suoi abitanti.

Fra i tantissimi e vari rifiuti raccolti, da piatti e bicchieri a tovaglioli, da cicche di sigarette a bottigliette, è stato trovato anche un vecchio frigorifero abbandonato e sotterrato da chili e chili di sabbia. Gli attivisti di LassalaPeddiri Catania hanno alacremente scavato sino a disotterrarlo e, segnalandolo alla Dusty, hanno fatto si che gli operatori dell'azienda potessero prontamente rimuoverlo e orientarlo verso il suo corretto smaltimento.

"L'assurdo ritrovamento di questo vecchio frigorifero abbandonato è indice delle condizioni in cui versano i nostri territori totalmente lasciati all'incuria. Luoghi come la Playa sono per noi delle risorse ambientali e territoriali preziose ed è pazzesco e aberrante che siano ridotti così" afferma Giorgia Cappello portavoce di LassalaPeddiri Catania.

L'iniziativa di oggi è frutto di un ragionamento collettivo e condiviso che si è delineato nel corso della presentazione alla comunità catanese della campagna regionale #Lassalapeddiri lo scorso 13 maggio presso il dipartimento di Matematica e Informatica dell'università di Catania e si pone come interessante momento di reale protagonismo della cittadinanza nel percorso di liberazione della Sicilia dalla plastica inutile e dannosa. "Il prossimo importante appuntamento di Lassalapeddiri Catania sarà la partecipazione al 2° Sciopero Globale per il futuro indetto il 24 maggio per ribaltare l'attuale sistema produttivo basato sul consumismo e lo sfruttamento capitalista delle risorse dei territori che costringe la popolazione a un presente di inquinamento e devastazione. Sciopero che a Catania si tradurrà in corteo con concentramento alle 9.00 in via Etnea altezza Villa Bellini", si legge nella nota.

"Come nel resto della Sicilia il nodo catanese della rete regionale LassalaPeddiri aderisce al 2° Sciopero Globale per il futuro e scende in piazza anche a Catania. La campagna per l'abolizione della plastica rappresenta una lotta per la difesa dell'ambiente e delle comunità da tutte le nocività prodotte dal sistema. Proprio per questo motivo esser presenti allo sciopero globale con le nostre istanze è doveroso e necessario", conclude Giorgia Cappello portavoce di Lassalapeddiri Catania

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia della Playa di Lassalapeddiri, trovato anche un frigorifero

CataniaToday è in caricamento