Pusher beccato con la droga nascosta nell’armadio

I carabinieri hanno trovato circa 20 grammi di marijuana suddivisa in vari involucri, un bilancino di precisione, il necessario materiale per il confezionamento delle dosi per la vendita al minuto

I carabinieri hanno arrestato il 23enne catanese Giuseppe Minutola, accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Da tempo lo avevano messo tra i loro obiettivi e, dopo un lungo periodo di osservazione, i militari hanno deciso di effettuare una perquisizione nella sua abitazione di via Di Bella che ha dato loro conferma dei loro sospetti. Il giovane alla vista dei militari è apparso dapprima perplesso ma, poi, lo stupore si è tramutato in nervosismo mentre i militari effettuavano la ricerca grazie alla quale, all’interno dell’armadio della
stanza da letto, hanno rinvenuto circa 20 grammi di marijuana suddivisa in vari involucri, un bilancino di precisione, il necessario materiale per il confezionamento delle dosi per la vendita al minuto, nonché la somma di 420 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio. L’arrestato è agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento