Pusher morde carabiniere per evitare l'arresto, denunciati anche i familiari accorsi a sostegno

E' successo a San Giovanni Galermo. Nel tentativo di divincolarsi l'uomo ha morso al petto un militare e i suoi familiari hanno tentato di aiutarlo a fuggire

Ha tentato di tutto per evitare l'arresto: ha morso un carabiniere al petto e si è fatto aiutare anche da alcuni famigliari per provare la fuga. Ma non c'è stato nulla da fare per Eugenio Marchese, di 25 anni, arrestato per spaccio, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiali.

I fatti sono avvenuti in un servizio di controllo, da parte dei carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale, in via Fratelli Gualandi nel quartiere di San Giovanni Galermo. I militari hanno notato un capannello di persone le quali, appena avvertita la loro presenza, sono fuggite in più direzioni.

Marchese, agguantato dai carabinieri, ha cercato di fuggire mordendo un carabiniere al petto ed è stato spalleggiato da conoscenti e da alcuni familiari che accorsi hanno inveito contro i miliari spintonandoli per evitare l’arresto.


Momenti di forte tensione terminati quando i carabinieri sono poi riusciti a far salire in auto l’uomo, conducendolo nelle caserma di San Giuseppe la Rena. Effettuata quindi una più accurata perquisizione al borsello di Marchese i militari hanno trovato circa dieci grammi di marijuana già “steccata” e pronta per la vendita al minuto nonché 80 euro, mentre in due buste 100 e 125 euro, tutti in banconote di piccolo taglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adesso Marchese è agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima, mentre due dei familiari intervenuti in suo favore sono stati denunciati per minaccia, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento