Quarta municipalità, strade al buio: atti vandalici e microcriminalità in aumento

"L'oscurità favorisce l'azione illegale di delinquenti e teppisti. Criminali che danneggiano sistematicamente piazza Beppe Montana trasformano la zona intorno al parco degli Ulivi in una pattumiera e distruggono l'arredo urbano" denuncia Erio Buceti

"Strade completamente al buio da settimane, un’amministrazione assente e un aumento della microcriminalità all’interno della circoscrizione di Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo che non ha precedenti. Un territorio in ginocchio con disagi e problemi di ogni tipo. In qualità di consigliere della IV municipalità ho raccolto le segnalazioni dei cittadini. Il quadro che ne viene fuori è drammatico". Con queste parole il consigliere della quarta municipalità denuncia la difficile situazione di alcune strade della circoscrizione. A Trappeto Nord, via Geza Kertesz resta ancora senza pubblica illuminazione. Decine di pali completamente spenti in un contesto sociale difficile come quello nei pressi di via Ustica. "Una situazione già vissuta l’anno scorso sul viale Tirreno -continua Buceti - in quell’occasione, raccogliendo l’appello dei residenti del rione,  ho organizzato una 'veglia' con la gente 'armata' di candele. Un modo per illuminare i marciapiedi ed essere così ben visibile agli automobilisti tutte le volte che dovevano attraversare la strada. Palazzo degli Elefanti ha forse dimenticato quell’episodio?". 

"L’oscurità favorisce l’azione illegale dei delinquenti e dei teppisti. Criminali che danneggiano sistematicamente piazza Beppe Montana,  - continua il consigliere - trasformano la zona intorno al parco degli Ulivi in una pattumiera a cielo aperto e distruggono l’arredo urbano del quartiere. Il motivo di questo ennesimo disservizio è da imputare al 'consueto' furto dei cavi di rame. Per tutte queste ragioni chiedo urgentemente al sindaco Bianco di attivarsi in tutti i modi affinchè il problema venga risolto in modo definitivo. Ripristinare la pubblica illuminazione in via Geza Kertesz è solo il primo passo. A questo bisogna aggiungere un potenziamento dei controlli nei parchi e nelle piazze simbolo della legalità nella IV circoscrizione. In questo contesto, quindi, resta fondamentale l’azione sinergica con le forze dell’ordine che devono presidiare il territorio e scongiurare il rischio di altri furti o atti vandalici. Oggi le zone della IV municipalità al buio rappresentano un pericolo per la gente che teme di essere scippata o aggredita dai delinquenti. Non solo, l’automobilista è costretto ad impiegare gli abbaglianti per viaggiare e deve guidare con estrema cautela perché rischia di investire il centauro o il pedone che attraversa la strada". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento