Raccolta differenziata, il Comune chiede più attenzione ai cittadini

A cinque mesi di distanza dall'avvio della raccolta differenziata porta a porta a Catania l'amministrazione chiede ai cittadini ancora più attenzione e partecipazione attiva al progetto.

A cinque mesi di distanza dall'avvio della raccolta differenziata porta a porta a Catania l'amministrazione chiede ai cittadini ancora più  attenzione e partecipazione attiva al progetto. «La raccolta differenziata - afferma l'assessore all'ambiente ed ecologia Rosario D'Agata - è nostra alleata. Differenziare i rifiuti significa: meno discariche, meno inceneritori, meno desertificazione e meno sfruttamento delle materie prime». « Con la raccolta differenziata porta a porta - continua D'Agata -, avviata insieme al Conai, ai cittadini vengono dati dei sacchetti di colore diverso per provvedere alla separazione dei rifiuti in casa. È il comune a provvedere, in giorni prestabiliti, al ritiro dei rifiuti direttamente presso il numero civico dell’abitazione, non capisco come questo possa essere da alcuni disatteso, causando problematiche all’intera cittadinanza coinvolta. Per venire incontro ulteriormente a tutti abbiamo deciso di supportare tutti con ulteriori informazioni e servizi».

 Riguardo alle micro discariche l'assessore D'Agata evidenzia anche che il materiale viene raccolto mediante motopala periodicamente e l'ultima pulizia è stata effettuata la scorsa domenica 1 maggio. È infatti chiaro che molti cittadini abbiano ancora dubbi nonostante gli incontri con i facilitatori che, anche attraverso brochure, comunicati stampa, hanno spiegato in dettaglio come fare la raccolta differenziata a casa parlando di plastica, carta, vetro e portando a setaccio l’elenco dei rifiuti da conferire con la raccolta. Si ricorda inoltre che le zone della città, che sono state progressivamente coinvolte in tre step successivì sono così delimitate: a Nord da via Rosso di San Secondo, a Est dal viale Vittorio Veneto, a Ovest da via Caronda e a Sud all'asse viale Regina Margherita-viale XX Settembre-corso Italia. Raccolta differenziata: la frazione organica.

Avanzi di cucina cotti e crudi, scarti di frutta e verdura, residui di pane, gusci d'uova e ossa, fondi di caffè e filtri di tè, segatura, trucioli, fazzoletti di carta unti, cenere, avanzi di carne, pesce, salumi e formaggio devono essere gettati nella frazione organica che può essere “alleggerita” con l’adozione di una compostiera domestica. Carta e cartone possono affrontare un’infinità di cicli di vita grazie al corretto riciclaggio. Cosa mettere nella raccolta della carta? Sacchetti di carta, scatole ed imballaggi di cartone e cartoncino, carta da pacchi pulita, cartone per bevanda (tetrapak) e prodotti alimentari, giornali,riviste, quaderni. Per quel che riguarda il vetro uno degli errori più comuni è inserire coperchi delle pentole, lampadine, specchi che vanno invece a parte. Nel comparto vetro devono essere inseriti bottiglie, vasetti, imballi in vetro. Plastica e metalli sono spesso raccolti con la differenziata porta a porta. Nella raccolta del metallo bisogna buttare: lattine, scatolette del tonno, scatolette del cibo per animali, tappi metallici, ma anche bottiglie e flaconi in plastica, buste e vaschette, pellicole in plastica, bombolette spray vuote, tubetti, fogli sottili e vaschette in alluminio, barattoli, contenitori metallici, chiusure e coperchi, latte per olio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vanno invece nell'indifferenziato le posate di plastica, i pannolini, le musicassette e VHS, cocci di ceramica, porcellana, lastre di vetro, cristalli d'auto, carta carbone, terracotta, oggetti in cristallo. Nel differenziare i rifiuti, l’organizzazione è tutto. Occorre destinare un angolo del balcone o un modesto spazio della casa ad accogliere i contenitori per la raccolta differenziata. L’amministrazione comunale di Catania, esorta a rispettare il calendario di conferimento consegnato. Raccomanda di esporre i rifiuti secondo i giorni stabiliti e dalle 20 alle 22.30 seguendo le modalità previste. Sono anche state potenziate le pattuglie dei Vigili Urbani che effettueranno i controlli e che interverranno a sanzionare i cittadini che non rispetteranno le regole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento