Raccolta differenziata, in piazza per sensibilizzare i catanesi sul "porta a porta"

Sensibilizzare  i catanesi  al corretto conferimento della raccolta differenziata porta a porta. Questo l’obiettivo dei “Week end della differenza” organizzati il 21-22 e 28-29 maggio in piazza Giovanni Verga, piazza Aldo Moro e piazza Michelangelo a Catania.

Sensibilizzare  i catanesi  al corretto conferimento della raccolta differenziata porta a porta. Questo l’obiettivo dei “Week end della differenza” organizzati il 21-22 e 28-29 maggio in piazza Giovanni Verga, piazza Aldo Moro e piazza Michelangelo a Catania. L’iniziativa promossa nell'ambito della campagna di sensibilizzazione Catania Rinasce, dal comune di Catania con il supporto del CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, è stata per tutti un'occasione in più per informare e sensibilizzare i cittadini sull'importante tematica ambientale e sul sistema di raccolta differenziata porta a porta avviato in via sperimentale in alcune zone della città negli scorsi mesi. Nei gazebo allestiti per la campagna “Catania Rinasce” i facilitatori hanno fornito ulteriori istruzioni a chiarimento dei dubbi dei cittadini e recepito le istanze e suggerimenti di molti catanesi coinvolti.

"Per raggiungere gli obiettivi prefissati sulla raccolta differenziata – ha dichiarato l’assessore all’Ecologia e Ambiente del Comune di Catania, Rosario D’Agata -, è fondamentale il rispetto assoluto delle indicazioni e delle modalità di conferimento. Ecco perché abbiamo fortemente voluto sia gli incontri nelle scuole che i “Week end della differenza”, affinché ognuno possa davvero fare la differenza con il proprio contributo, alla salvaguardia dell’ambiente”. 

Queste le principali informazioni che i facilitatori hanno fornito:
•    Il cartone per le bevande, più comunemente conosciuto come tetrapak, come ad esempio il contenitore del latte, va conferito nella carta; 
•    In caso di furto dei kit, è necessario effettuare denuncia alle autorità preposte e quindi recarsi presso gli uffici del Comune per richiedere nuovo kit;
•    Richiesta di un giorno aggiuntivo di raccolta dei pannolini e pannoloni ( da 2 a 3 giorni),
•    Una volta terminati i sacchi forniti dal Comune, è possibile utilizzare quelli biodegradabili dei supermercati per l’organico, trasparenti per la plastica e neri per l’indifferenziato;
•    L’Amministrazione comunale ha già predisposto la collocazione, nelle principali aree cittadine, dei  cestini per la raccolta delle feci degli animali;
•    Gli indumenti usati vanno conferiti nell’isola ecologica o nell’indifferenziato;
•    I cocci di vetro rotto vanno conferiti nell’indifferenziato.

A supporto di tutto ciò il Comune ricorda le principali modalità di conferimento dei rifiuti. 
Nella frazione organica vanno: avanzi di cucina cotti e crudi, scarti di frutta e verdura, residui di pane, gusci d'uova e ossa, fondi di caffè e filtri di tè, segatura, trucioli, fazzoletti di carta unti, cenere, avanzi di carne, pesce, salumi e formaggio.
Nella carta e cartone: sacchetti di carta, scatole ed imballaggi di cartone e cartoncino, carta da pacchi pulita, cartone per bevanda  e prodotti alimentari, giornali, riviste, quaderni.
Nella raccolta del vetro vanno solo: bottiglie, vasetti ed imballi in vetro. Non vanno messi lampadine e specchi che vanno conferiti a parte.
Plastica e  metalli sono raccolti insieme nella differenziata porta a porta ed includono: lattine di bibite, lattine di conserve, scatolette del tonno, scatolette del cibo per animali, tappi metallici. Bottiglie e flaconi in plastica, buste e vaschette, pellicole in plastica, bombolette spray vuote, tubetti, fogli sottili e vaschette in alluminio, barattoli, contenitori metallici, chiusure e coperchi, latte per olio.
Vanno invece nell'indifferenziato le posate di plastica, i pannolini, le musicassette e VHS, cocci di ceramica, porcellana, lastre di vetro, cristalli d'auto, carta carbone, terracotta, oggetti in cristallo.

Vanno ulteriormente ricordate anche le zone della città, progressivamente coinvolte nella raccolta differenziata porta a porta: a Nord da via Rosso di San Secondo, a Est dal viale Vittorio Veneto, a Ovest da via Caronda e a Sud all'asse viale Regina Margherita - viale XX Settembre- Corso Italia.
 
L’amministrazione comunale di Catania, esorta a rispettare il calendario di conferimento consegnato. Si raccomanda di esporre i rifiuti secondo i giorni stabiliti dalle 20 alle 22.30, seguendo le modalità previste. I Vigili Urbani provvederanno, infatti ad elevare multe a chi non rispetterà le regole. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde Catania Rinasce 800 594 444.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento