Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Raccolta differenziata, dati Istat bocciano gli sforzi dei cittadini

A consegnare la maglia nera, nella raccolta dei rifiuti e della differenziata, è un'indagine dell' Istituto nazionale di statistica

Nonostante gli sforzi del Comune per cercare di sensibilizzare i cittadini alla raccolta differenziata, Catania è fra le città che delude di più. A consegnare la maglia nera nella raccolta dei rifiuti e della differenziata, è un'indagine dell' Istituto nazionale di statistica. Secondo i dati raccolti dall'Istat, a livello nazionale, nei capoluoghi del Nord-est, del Centro e del Nord-ovest la raccolta dei rifiuti urbani risulta in aumento (rispettivamente dell'1,8%, dell'1,6% e dello 0,5%), mentre in quelli del Sud e delle Isole si registrano lievi riduzioni (pari rispettivamente a -0,3% e -0,1%).

A Catania, infatti, come a Enna, Siracusa, Messina, Agrigento e Palermo, la percentuale di raccolta differenziata non raggiunge la soglia del 10%. La situazione risulta ancora più grave considerando che in ben quattro di questi comuni (Agrigento, Enna, Siracusa e Palermo) si registra addirittura una diminuzione rispetto al 2009.

Enna risulta l'unico comune che nel 2010 non ha raccolto vetro tramite la differenziata. Fanalini di coda rimangono i due grandi comuni capoluogo di provincia della Sicilia, Palermo e Catania, per i quali la raccolta differenziata risulta rispettivamente pari al 7,7% e al 6,8%.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, dati Istat bocciano gli sforzi dei cittadini

CataniaToday è in caricamento