"100 piazze per differenziare": si è conclusa la campagna di Legambiente

È stata l’occasione di toccare con mano, in tempo reale, la convenienza della raccolta differenziata. Rifiuti conferiti in modo ottimale hanno dato diritto,a buoni del valore di 1€

Si sono concluse domenica mattina le iniziative della campagna di Legambiente “Sicilia Munnizza Free”. Presso il mercato domenicale della Coldiretti di piazza Verga si è svolta la manifestazione "100 Piazze per Differenziare" che ha riscontrato un grande successo di partecipazione di cittadini che hanno conferito i propri rifiuti differenziati presso le stazioni ecologiche temporanee allestite all’interno del mercato con il supporto della Dusty, la ditta che attualmente ha in gestione la raccolta dei rifiuti della città di Catania. È stata l’occasione di toccare con mano, in tempo reale, la convenienza della raccolta differenziata: i rifiuti conferiti in modo ottimale hanno dato diritto, a raggiungimento del target minimo, a buoni del valore di 1€ da spendere presso le aziende del mercato della Coldiretti. Un meccanismo molto apprezzato: durante la mattinata, infatti, sono stati raccolti 675 kg di carta, 22 kg di cartone, 234 kg di vetro, 172 kg di plastica, 6 kg di metalli e 6 kg di umido.

“Catania e i suoi cittadini sono pronti per una differenziata di qualità, ha sottolineato la presidente del circolo di Catania di Legambiente, Viola Sorbello; in attesa del bando settennale con il quale la differenziata “porta a porta” sarà estesa a tutti i quartieri, invitiamo i catanesi a conferire i propri rifiuti correttamente presso i cassonetti o nelle isole ecologiche di Picanello e Viale Tirreno. Ci auguriamo che l’isola ecologica di Nesima venga messa in servizio al più presto: questo è un impegno che il nostro circolo chiederà all’Amministrazione. Siamo grati alla Coldiretti per aver averci ospitati e ringraziamo anche la ditta Dusty: la collaborazione è stata fondamentale per la riuscita dell’iniziativa che vorremmo ripetere in altre occasioni, con la speranza che questo meccanismo virtuoso diventi un modello per tutti i mercati, sia quelli rionali che quelli storici. I cittadini devono comprendere che i rifiuti sono una risorsa preziosa e il conferimento corretto si trasforma in un risparmio per tutti i contribuenti.” L’iniziativa di oggi permette di sensibilizzare i catanesi sul tema dei rifiuti, su cui a Catania siamo ancora all’”anno zero”, ha affermato il Sindaco di Catania, Salvo Pogliese, ereditando una situazione disastrosa con appena il 7% di rifiuti differenziati. L’amministrazione comunale, continua il Sindaco, sta portando avanti attività di sensibilizzazione ambientale nelle scuole e tra i cittadini: stiamo cercando di comunicare bene ai cittadini i meccanismi legati al ciclo dei rifiuti, facendo capire come a un innalzamento della percentuale di differenziata corrisponda un risparmio di risorse economiche per la città. L’assessore all’Ambiente, Fabio Cantarella, presente alla manifestazione ha sottolineato l’alto valore educativo delle iniziative della campagna di Legambiente “Sicilia Munnizza Free”: “l’Ecoforum provinciale sui rifiuti e l’economia circolare che si è svolto venerdì 19 ottobre presso il Palazzo ESA è stato proficuo per individuare modelli virtuosi da perseguire per raggiungere quanto prima risultati migliori e più soddisfacenti in termini percentuali. La nostra attenzione è rivolta anche ai mercati rionali e storici: doteremo al più presto tutti gli operatori di piazza Carlo Alberto di tutti gli strumenti per differenziare e dovranno lasciare il proprio posto pulito pena il ritiro della licenza.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento