Raddoppio Ferroviario: l'Amministrazione Comunale è contraria

Il Sindaco di Catania manifesta la posizione contraria dell'Amministrazione Comunale all'attuale progetto di RFI per il raddoppio ferroviario della tratta Zurria-Acquicella nell'ambito del cosiddetto "nodo Catania"

Mercoledì 20 giugno 2012 alle ore 10,30 nella sala giunta di palazzo degli elefanti il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli alla presenza dei rappresentanti dei comitati civici e del Forum catanese della cultura e dell'ambiente illustrerà la posizione contraria dell'Amministrazione Comunale all'attuale progetto di RFI per il raddoppio ferroviario della tratta Zurria-Acquicella nell'ambito del cosiddetto "nodo Catania" già finanziato dal Cipe.

Nel corso dell'incontro i rappresentanti delle associazioni annunceranno le iniziative di mobilitazione cittadina programmate per il prossimo sabato 23 giugno, a cui parteciperà anche il sindaco Stancanelli, per fermare la realizzazione di questo progetto che prevede un impatto invasivo nella zona archeologica del centro cittadino e in particolare in quella di Castello Ursino.

"Nel giugno 2009 durante una visita a Catania dell'allora presidente di Rfi Innocenzo Cipollettà -spiega il sindaco Stancanelli- suggerendo di valutare ipotesi alternative ebbi già modo di esprimere la ferma opposizione al progetto e proprio in quell'occasione chiesi e ottenni la sospensione della progettazione definitiva. Queste nostre idee progettuali, che sono quelle di rendere compatibili la realizzazione delle opere con il rispetto dell'ambiente storico-architettonico cittadino le abbiamo anche inserite nel Piano Regolatore Generale. La posizione contraria del Comune -aggiunge Stancanelli- l'abbiamo espressa anche durante il convegno promosso oltre un mese addietro a palazzo Palazzo Platamone promosso su iniziativa di numerose associazioni di base: i cittadini sanno che siamo concretamente accanto a loro per fermare questo piano di cui si parla fin dagli anni '80 e che è andato avanti nel silenzio generale. Ho già avuto contatti con il governo nazionale -conclude Stancanelli- e a breve avrò nuovi incontri, in particolare con il ministro Passera, perchè riteniamo che esistono le condizioni per migliorare alcune parti di questo progetto che, così com'è, per noi è irrealizzabile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Catania usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento