rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Raddusa

Minaccia gli operatori dello Sprar per ottenere denaro: 19enne arrestato

Era convinto che gli spettasse una sorta di "buonauscita" di 250 euro e al legittimo rifiuto ha aggredito i lavoratori e i carabinieri

Un 19enne di origini etiopi è stato arrestato dai carabinieri di Raddusa per   tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. In attesa dello status di rifugiato, ha più volte violato le regole di ospitalità della struttura (superando il limite dei giorni per i quali era autorizzato ad allontanarsi dal centro) costringendo gli operatori a notificargli l’allontanamento dallo Sprar.

Convinto che gli spettasse una sorta di “buonuscita”, equivalente a 250 euro, al diniego legittimo espresso dagli operatori, ha minacciato di dar fuoco ai locali. Sul posto, per evitare ulteriori conseguenze, sono stati fatti intervenire i carabinieri i quali, appena giunti,sono stati aggrediti dal giovane che  poi è fuggito via. Inseguito, è stato rintracciato nel centro abitato dove, dopo una violenta colluttazione, i militari lo hanno ammanettato. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia gli operatori dello Sprar per ottenere denaro: 19enne arrestato

CataniaToday è in caricamento