Cronaca Raddusa

Raddusa, sferra calci e pugni alla moglie per punirla: arrestato

Ennesimo episodio di violenza. Protagonista, questa volta, una coppia di coniugi. In particolare la moglie che aveva avviato la causa di separazione invitando il marito a lasciare la loro casa, sarebbe stata punita per vendetta dal coniuge stesso, che avrebbe raggiunto la donna sul posto di lavoro aggredendola

Ennesimo episodio di violenza. Protagonista, questa volta, una coppia di coniugi. In particolare la moglie che aveva avviato la causa di separazione invitando il marito a lasciare la loro casa, sarebbe stata punita per vendetta dal coniuge stesso, il quale l'avrebbe raggiunta sul posto di lavoro, trascinandola per le scale e tirandola per i capelli e infine colpendola ripetutamente al volto con pugni e calci.

Protagonista della vicenda un tunisino di 45 anni che è stato arrestato da carabinieri di Raddusa in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. La donna, una catanese di 34 anni, è stata trasportata all'ospedale Chiello di Piazza Armerina (Enna) dove i medici l'hanno visitata giudicandola guaribile in 40 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raddusa, sferra calci e pugni alla moglie per punirla: arrestato

CataniaToday è in caricamento