Salvi i fratelli Lombardo: chiuso il processo per reato elettorale

La decisone è stata presa dal presidente del Tribunale che si e' dichiarato incompetente disponendo la restituzione degli atti alla Procura

Si è concluso il processo per reato elettorale a carico del Presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo e di suo fratello Angelo, deputato nazionale del Mpa.

Lo ha deciso il presidente del Tribunale che si e' dichiarato incompetente disponendo la restituzione degli atti alla Procura dopo che questa mattina i legali del governatore avevano sollevato eccezione di incompetenza nei suoi confronti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella scorsa udienza i procuratori aggiunti Michelangelo Patane' e Carmelo Zuccaro avevano chiesto l'aggravante mafiosa per i due imputati, per aver agito con la finalità di favorire Cosa Nostra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento