menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazza morta in ospedale, il suo ultimo post sui social: "La vera amicizia non esiste"

Gli inquirenti cercano di fare chiarezza sulle dinamiche della morte di Ylenia Bonivera: i primi esami sul corpo della ragazza avrebbero rilevato una sospetta overdose

La notizia della morte in ospedale di Ylenia Bonavera è giunta stamattina. I primi esami sul corpo della ragazza avrebbero rilevato una sospetta overdose mentre si erano già messe in moto le indagini degli inquirenti per fare chiarezza sulle dinamiche di ciò che sarebbe accaduto le ore precedenti alla morte. La sua ultima "diretta" su facebook, 22 ore fa, la ritrae in auto mentre ascolta e canta una canzone d'amore napoletana. Ylenia Bonavera, la ragazza morta la notte scorsa in un ospedale di Catania, dove e' arrivata con una ferita da taglio in una spalla e dove i medici dopo le analisi hanno riscontrato che aveva bevuto alcolici e assunto droga, era una bella ragazza di 24 anni, coi tatuaggi sulle braccia, che amava farsi i selfie, ascoltava musica neomelodica, e postava foto di cagnolini, pietanze e invocazioni a Gesu'. Sul profilo col nome di "Dolce stella" aveva scritto "fidanzata ufficialmente". "Accanto a me voglio persone sincere, positive come sono io...la vera amicizia non esiste. E' un mondo perso ed e' brutto perche' io con una persona mi ci devo confidare ma mi ci devo anche fidare ed al giorno d'oggi so per certo che e' impossibile", ha scritto nel suo ultimo post. La ragazza dopo l'aggressione da parte dell'ex che aveva tentato di darle fuoco era andata a vivere con i genitori nel Messinese e poi era stata stata ospite di una casa famiglia, sempre in provincia di Messina. Successivamente sarebbe andata ad abitare da sola e faceva la spola con Catania.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Alimentazione

Aglio: tipologie, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento