Raid alla motorizzazione, Confarca: "Fatto grave, ma non ci fermerà"

"Purtroppo potrebbero verificarsi dei disagi fino a quando non saranno ripristinati del tutti gli strumenti per i collaudi dei gas di scarico delle vetture" ha dichiarato Antonino Lizzi, presidente provinciale di Confarca Catania

“I segnali positivi delle scorse ci lasciano credere che la risposta da parte delle istituzioni sarà immediata”. Lo dichiara in una nota Antonino Lizzi, presidente provinciale di Confarca Catania (la confederazione italiana che rappresenta le scuole guida), commentando il raid vandalico che due notti fa ha danneggiato parte degli uffici della Motorizzazione di Catania. Durante l’incursione notturna, ignoti hanno sfondato le porte con delle mazze e portato via apparecchiature utilizzate per le revisioni dei veicoli da un deposito sito in località Pantano d'Arci, appiccando il fuoco a una corda.

“Un fatto grave – dichiara Gagliardi – ma che per fortuna ha interessato un’area della struttura che non dovrebbe arrecare eccessivi disagi ai titolari delle autoscuole e degli studi di consulenza”. Finora l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, “ha dimostrato grande sensibilità recandosi negli uffici territoriali appena accaduto il fatto”, conclude il responsabile locale di Confarca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ci è stato garantito l’impegno di tutte le forze istituzionali del territorio a ripristinare subito il servizio e rafforzare i controlli nella postazione –– aggiunge Grazia Gagliardi, segretaria provinciale della sezione Autoscuole di Confarca – Purtroppo potrebbero verificarsi dei disagi fino a quando non saranno ripristinati del tutti gli strumenti per i collaudi dei gas di scarico delle vetture. Il direttore ad interim della Motorizzazione di Catania, Marco Anfuso, aveva già avviato pochi giorni dopo il suo insediamento un percorso innovativo che stava già garantendo risultati. Da questi segnali crediamo possano esserci risposte immediate dopo il grave atto vandalico”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento