menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ramacca, piazza Margherita: da villa a "market" di droga: 7 arresti

Lo stupefacente veniva nascosto nei posti più disparati, quali siepi, tombini, panchine o rami degli alberi all'interno della villetta. Le telecamere della Gdf hanno immortalato anche consumatori dello stupefacente che si recavano ad acquistare la "roba" portando con loro i propri bambini

Avevano costituito un fiorente “mercato a cielo aperto” per lo spaccio di sostanze stupefacenti, impossessandosi del giardino pubblico di Piazza Margherita a Ramacca. Ma i Finanzieri della compagnia della Guardia di Finanza di Caltagirone hanno stroncato il malaffare.

Le indagini hanno preso spunto da un sequestro effettuato a Ramacca, all’interno della villa comunale, verso la fine dell’anno 2011, di 45 involucri contenenti marijuana pronta per lo spaccio. L’attività di osservazione posta in essere fin da subito portava al sequestro di ulteriori  involucri contenente marijuana pronta all’uso.

Gli investigatori, attraverso il costante monitoraggio di alcuni punti ritenuti d’interesse con l’installazione di apposite telecamere, previa autorizzazione dell’Autorità giudiziaria procedente, sono riusciti ad identificare i soggetti coinvolti nell’illecita commercializzazione, sia al controllo di numerosi avventori, bloccati subito dopo aver acquistato lo stupefacente dai pusher. In alcune occasioni, addirittura, sono stati immortalati consumatori dello stupefacente che si recavano ad acquistare la “roba” portando con loro i propri bambini.

L’attività di osservazione e di riscontro sul posto - come spiegato in conferenza stampa dalla Gdf, non è stata per nulla semplice: gli spacciatori venivano spesso avvertiti della presenza di pattuglie della Finanza da apposite vedette, che stazionavano abitualmente nei pressi del giardino, dando contezza agli investigatori di trovarsi difronte a persone esperte e non improvvisate. Lo stupefacente veniva nascosto nei posti più disparati, quali siepi, tombini, panchine o rami degli alberi all’interno della villetta di Piazza Margherita, trasformando un luogo pubblico deputato allo svago delle persone e dei bambini in un “market” della droga dove chiunque, anche persone non del luogo, era sicuro di poter trovare giornalmente lo stupefacente di cui aveva bisogno.

L’attività delle Fiamme Gialle ha così portato alla custodia cautelare in carcere nei confronti di F.I. di 30 anni, G.C. di 23 anni, R.C. di 31 anni, G.C.C. di 22 anni e gli arresti domiciliari nei confronti di G.I. di 20 anni, M.V. di 37 anni e V.S. di 32 anni.

Durante le operazioni di cattura, eseguite anche con l’ausilio di due unità cinofile ed il supporto di un elicottero del Servizio Aereo del Corpo, sono state eseguite diverse perquisizioni domiciliari e personali, a seguito delle quali sono state sequestrate ulteriori sostanze stupefacenti, nello specifico 100 grammi circa di marijuana, di cui una metà già confezionata in singole dosi e due bilancini di precisione, certamente utilizzati per il confezionamento degli spinelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Classifica nazionale 'Luoghi del cuore FAI' - Catania presente con 3 siti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento