Ramacca, rubano 150 chili di arance: quattro arrestati

I malviventi si sono introdotti in un terreno agricolo in contrada Ventrelli, ma sono stati sorpresi dai carabinieri

I carabinieri  di Ramacca e Mineo hanno arrestato  il 46enne Domenico Marco Bertolo, il figlio Giuseppe di 26 anni, il fratello Giuseppe di 47 anni nonché il 42enne Francesco Di Re, per furto aggravato. L’impegno dell’arma territoriale nel contrastare il fenomeno dei furti di agrumi, proprio in quelle zone che dall’agrumicoltura traggono sostentamento economico, domenica sera ha fornito i risultati sperati con l’arresto dei quattro malviventi catanesi, sorpresi dalle pattuglie mentre tentavano di allontanarsi con le loro autovetture cariche di arance rubate poco prima da un fondo agricolo privato di Contrada Ventrelli a Ramacca, dove si erano introdotti forzandone la recinzione.

I veicoli, privi di copertura assicurativa e opportunamente modificati per il trasporto degli agrumi, sono stati sottoposti a sequestro mentre la refurtiva, oltre 150 chili di arance, è stata restituita al legittimo proprietario. I quattro arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati associati al carcere di Caltagirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento