Ramacca, scoperta discarica abusiva

L'area in questione, estesa circa 7000 mq, conteneva pezzi di autoveicoli da rottamare - pneumatici, pezzi di carrozzeria, parti di motore - tutti provenienti dall'attività svolta

Arriva una denuncia dei finanziari di Caltagirone alla Procura della Repubblica di Catania. Coinvolta una ditta operante nel settore delle riparazioni di autoveicoli: aveva creato una vera e propria discarica abusiva.

L’area in questione, estesa circa 7000 mq, si trova nel territorio del Comune di Ramacca. Conteneva: pezzi di autoveicoli da rottamare - pneumatici, pezzi di carrozzeria, parti di motore - tutti provenienti dall'attività svolta. Nel dettaglio, si tratta di carcasse e pezzi di autovetture radiate dalla circolazione, parti di ricambio e pneumatici usati. La denuncia rientra nell’ambito della quotidiana attività operativa, finalizzata al controllo economico del territorio ed alla  repressione dei traffici illeciti in genere. In questo caso, si tratta dello specifico riferimento ai reati ambientali ed al traffico illecito di rifiuti.

Dopo aver approfondito il controllo, è stato accertato che il titolare della ditta era sprovvisto delle necessarie autorizzazioni per la gestione dei rifiuti, che erano riversati nel terrreno, senza protezione dagli agenti atmosferici.

L’area predetta è stata sottoposta a sequestro, mentre il titolare dell’attività è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento